Il caro energia sta assumendo il profilo di una vera emergenza con costi che nel giro di un anno sono triplicati e con prospettive di ulteriore peggioramento. Le misure fin qui adottate dal Governo non sono sufficienti a riportare il costo entro livelli di sostenibilità e pertanto come Federazione abbiamo chiesto al governo il potenziamento dei crediti di imposta già a partire dal terzo trimestre 2022 nell’ambito della conversione del decreto legge c.d. “Aiuti bis”.

Questa richiesta, sicuramente costosa per il bilancio dello Stato, ha bisogno del massimo supportoda parte degli operatori ma anche dell’opinione pubblica. Per questo motivo FIPE ha ideato l’iniziativa “Bollette in Vetrina” con l’obiettivo di informare i clienti e più in generale i cittadini sulla situazione di difficoltà che le nostre imprese continuano a vivere dopo oltre due anni di misure restrittive dovute alla pandemia.

Non è peraltro da escludere che nei prossimi mesi la spinta inflattiva si trasferisca in modo significativo anche sui listini di bar e ristoranti dopo mesi di relativa moderazione. Anche in tale ambito “Bollette in Vetrina” può essere utile per comunicare con i consumatori.

L’iniziativa consiste nell’esporre nella vetrina dei propri locali l’ultima bolletta di luce o di gas oppure l’ultima e quella dello stesso periodo dell’anno passato a confronto. A tale scopo abbiamo predisposto una sorta di intestazione/cornice sotto cui appendere le bollette (disponibile al link indicato, o contattando i nostri uffici).

L’iniziativa è stata già messa in evidenza dall’Ansa, avrà uno spazio su TGCOM e sulle principali testate nazionali e territoriali per questo, vi chiediamo di aderire per sostenere l’azione  della Federazione a livello governativo.