Un’avventura lunga due mesi quella del nostro tour nella Tuscia, che ci porta alla scoperta di borghi magnifici e di imprenditori coraggiosi.

 

Abbiamo appena concluso il primo mese in giro con il nostro gazebo e sono state davvero tante le imprese incontrate.

Abbiamo ascoltato le diverse realtà, i racconti di ciascuno, gli esordi, le difficoltà e le prospettive per il futuro.

Arriviamo di mattina e montiamo il nostro gazebo bianco e blu, posizioniamo le brochures a disposizione dei passanti e iniziamo il nostro giro.

Entriamo in ognuna delle attività che incontriamo lungo le vie, ci presentiamo: “è la prima volta che riceviamo una visita del genere!” ci dicono in tanti, con occhi fiduciosi in attesa di conforto e incoraggiamento.

Parliamo della nostra Associazione, dei vantaggi, delle lotte che insieme possiamo portare avanti.

La piazza diventa anche occasione per premiare associati storici, occasione per incontrare i Sindaci e le amministrazioni ed insieme a loro discutere su progetti in aiuto e a vantaggio delle imprese.

In cinque comuni visitati già stiamo concordando incontri tematici.

Da una prima analisi emerge che circa il 27% delle imprese visitate è femminile e che circa il 18% è impresa giovanile.

Incontriamo però anche imprese storiche, imprese alla seconda generazione che hanno rinnovato, innovato, apportato idee vincenti intercettando le nuove tendenze di mercato.

Imprese attente, impegnate, social, in un contesto – quello della Tuscia – con enormi potenzialità.

Continuiamo anche a giugno il nostro tour.

E come  il bel tempo che ci dà la carica in questo nostro pellegrinaggio, le parole del nostro Presidente Sangalli ci riecheggiano chiare e limpide  “La Confcommercio è la testa, il cuore e la passione di una moltitudine di imprenditori liberi e forti”.

“Buongiorno, siamo CONFCOMMERCIO!”

15/06/2018