La Regione Lazio ha attivato una nuova dotazione finanziaria di 20 milioni di euro per il Nuovo Fondo per il Piccolo Credito (NFPC) – Energia, finalizzato a sostenere le micro, piccole e medie imprese (MPMI – max 250 dipendenti) per progetti di risparmio e miglioramento dell’efficienza energetica. Oltre alle MPMI, possono partecipare anche liberi professionisti, consorzi e Reti d’Imprese. I richiedenti devono esercitare nel territorio del Lazio la loro attività prevalente.

I progetti possono includere anche spese accessorie e una quota di circolante relativo ai costi dei consumi energetici. Il valore del progetto deve essere almeno pari a 10.000 euro ed è finanziabile fino a massimo 50.000 euro. Durata del finanziamento a tasso zero pari a 60 mesi, incluso il preammortamento di 12 mesi (obbligatorio).

Gli investimenti devono essere finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica e/o ridurre i consumi energetici: 1) nei processi produttivi; 2) nella Sede Operativa; 3) negli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

I costi ammissibili riguardano le spese per gli investimenti, le spese accessorie del costo del progetto (max 10%) ed il capitale circolante relativo ai consumi energetici (max 30%).

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente on-line sul portale Fare Lazio alla pagina dedicata al “Nuovo Fondo Piccolo Credito – ENERGIA” a partire dalle ore 9.00 di martedì 20 dicembre 2022 fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

In sede di domanda deve essere presentato il Progetto che si chiede di ammettere a finanziamento e che dovrà essere realizzato entro 12 mesi dall’erogazione. Al termine dei 12 mesi il beneficiario dovrà presentare una relazione che illustri il Progetto effettivamente realizzato. Il Gestore effettuerà specifiche visite in loco per verificare l’effettiva realizzazione dei Progetti finanziati.

Dopo la corretta compilazione del formulario on-line, il sistema genera la domanda comprensiva degli allegati e contenente le informazioni inserite in piattaforma e le dichiarazioni presenti on-line. La domanda di agevolazione generata dal sistema deve essere firmata digitalmente da parte del legale rappresentante dell’impresa. La procedura è a sportello: le domande saranno avviate ad istruttoria seguendo l’ordine di protocollo.

I nostri uffici di Rieti e Viterbo sono a disposizione per supportare gli Associati nella realizzazione e presentazione del proprio Progetto di efficienza energetica.

Per ulteriori informazioni: testo del Bando approvato