Il Ministero dello Sviluppo Economico ha recentemente definito modalità, forme e termini di presentazione, nonché i criteri, l’iter di valutazione, le condizioni e i limiti di ammissibilità delle spese, delle domande per accedere al mix agevolativo tra finanziamento a tasso zero e un contributo a fondo perduto previsti dal Decreto Crescita e dalla Legge di Bilancio 2020.
Le agevolazioni vengono erogate dalla Agenzia nazionale INVITALIA e riguardano le micro e piccole imprese costituite da meno di 5 anni, la cui la maggioranza sia partecipata da imprenditori con meno di 35 anni o donne.
A) Per le imprese costituite da non più di 36 mesi sono agevolabili i programmi di investimento volti alla realizzazione di nuove iniziative imprenditoriali o allo sviluppo di attività esistenti. Nei limiti del 20 per cento delle spese di investimento ritenute agevolabili dal Soggetto gestore (quindi massimo 300.000 euro al netto di iva), è altresì ammissibile a contribuzione un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante. L’agevolazione è composta da:
  1. un finanziamento agevolato a un tasso pari a zero della durata massima di 10 anni, pari ad almeno il 50% delle agevolazioni complessivamente concesse;
  2. un contributo a fondo perduto, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del 20% delle sole spese di macchinari, impianti attrezzature, programmi informatici, TIC e brevetti (di cui al punto 6.1, lettere b, c, d, della circolare in commento).
  3. in aggiunta alle agevolazioni, sono erogati a tutte le imprese beneficiarie anche servizi di tutoraggio tecnico-gestionale.
B) Per le imprese costituite da più di 36 mesi sono agevolabili i programmi di investimento volti alla realizzazione di nuove unità produttive ovvero al consolidamento e allo sviluppo di attività esistenti attraverso l’ampliamento dell’attività, la diversificazione della produzione mediante prodotti nuovi aggiuntivi o la trasformazione radicale del processo produttivo. L’agevolazione è composta da:
  1. un finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di 10 anni;
  2. un contributo a fondo perduto nei limiti del 15% delle sole spese di impianti, macchinari, attrezzature, programmi informatici, brevetti.

Le domande di agevolazione, corredate dei piani di impresa e della documentazione necessaria possono essere presentate a Invitalia a partire dal giorno 19 maggio 2021, redatte in lingua italiana, devono essere compilate esclusivamente per via elettronica, utilizzando la procedura informatica messa a disposizione nel sito internet www.invitalia.it

I nostri consulenti sono a disposizione al fine di supportare gli associati nella presentazione delle domande di agevolazione, potete prendere appuntamento con loro contattando i nostri uffici a Rieti e Viterbo.

Per ulteriori informazioni è possibile prendere visione della:
  1. Circolare del settore credito di Confcommercio – Imprese per l’Italia
  2. Circolare del MISE