Sicurezza sui posti di lavoro, ma anche nei luoghi ad alta frequentazione di persone. E’ il caso dell’Ufficio Turistico del Comune di Rieti, luogo scelto dalla Confcommercio Lazio Nord per la campagna promossa per la salute e la sicurezza. Un’iniziativa che ha visto la consegna di un defibrillatore per adulti e bambini, alla quale segue la formazione del personale per utilizzarlo.

 

Tutto nasce da un progetto di  EBIT LAZIO e PROMOTER, unite nell’intento di salvare vite umane. In Piazza Vittorio Emanuele II si è svolta la cerimonia di consegna alla presenza del Vice Sindaco Daniele Sinibaldi, il Presidente di Confcommercio Lazio Nord Leonardo Tosti, il Presidente di Promoter Riccardo Guerci e Antonella Pugliese responsabile del progetto per Promoter e in rappresentanza dei Sindacati dei lavoratori Pietro Feliciangeli della UIL Rieti. Secondo Pugliese «tutti devono fare sicurezza sui posti di lavoro. Lo strumento aiuta a salvare vite umane, ma speriamo di non doverlo mai utilizzare».

“La sicurezza sul lavoro scende in strada” è il tema dell’iniziativa presentata. Si tratta di un progetto attivato dopo la tragedia avvenuta, 5 anni fa, in un centro commerciale romano che vide la morte di un bimbo di tre anni soffocato da un boccone di cibo. «Divulgare e promuovere la cultura della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro ma non solo, è il nostro obiettivo-ha spiegato Pugliese – perché la sicurezza e la relativa formazione sono adempimenti obbligatori»