Ad Amatrice si è aperta l’edizione 2018 della Sagra degli spaghetti all’amatriciana, la salsa che da mezzo secolo ha reso famoso nel mondo il borgo reatino distrutto dal sisma del 24 agosto 2016.

E’ l’edizione della rinascita, dopo le due, quelle del 2016 e del 2017, annullate a causa dell’emergenza terremoto.

La Sagra è un pezzo della nostra “storia”, ha detto il sindaco facente funzione, Filippo Palombini, annunciando la tre giorni di iniziative.

Non Poteva mancare ACCUMOLI con la presenza di uno stand degli aderenti al Consorzio Accumolinsieme (Consorzio di cui fanno parte le attività rinate nel Centro Commerciale Monti della Laga e non solo)

 

.